GALA DEL MARE- 17 Giugno 2017- Hotel Polo Nautico Salerno

Dalla Cancelleria............ Si è svolto, presso i Saloni e le Terrazze del Polo Nautico, meravigliosa struttura ricettiva sul Golfo di Salerno, la serata di Beneficenza GALA DEL MARE – Saluto all’Estate- organizzata dalla Opus Sancti Contardus Atestinus sotto il patrocinio della Serenissima Ducale Casa d’Este Orioles e l’Ordine di Collazione dei Santi Contardo e Giuliano l’Ospitaliere. Al loro arrivo, gli ospiti sono stati ricevuti da un Cocktail Drink, per poi essere accompagnati nel salone delle Conferenza del Polo Nautico, dove dopo aver preso posto, i presenti hanno visto il Saluto del Luogotenente Generale dell’Ordine, il M.se Don Fabrizio Mechi, Barone di Salle e Pontassieve, che ha introdotto la Conferenza dal Tema : La Serenissima Ducale e Comitale Casa d’Este Orioles e l’Ordine dei Santi Contardo e Giuliano l’Ospitaliere. A questo punto è seguito un breve filmato fotografico, dove i presenti hanno avuto modo di prendere visione delle principali e più significative attività Benefiche e Filantropiche di cui il Sodalizio si è fatto carico. Dettagliato e puntuale a questo punto, l’intervento del Capo di Nome e d’Arme di Casa d’Este Orioles, Don Antonino V e Gran Maestro dell’Ordine, il quale ha ripercorso i principali e salienti fatti storici legati alla Famiglia, dal loro giungere in Sicilia alla metà del XVI secolo fino ai giorni nostri, e ponendo l’attenzione sulle motivazioni storico e sociali che hanno nel 1860 portato l’ascendente Don Antonino II a decidere di costituire l’Ordine dei Santi Contardo e Giuliano l’Ospitaliere. Disquisizione, questa, storico- genealogica supportata da inconfutabili documenti Storici, a conferma della Fons Honorum e della legittimità di conferire Onori e Distinzioni. Importante quindi l’Intervento sulla Legittimità dell’Ordine, esposto dal M.se Fabrizio Mechi, il quale ha incardinato il disposto della Legge 178 del 3 marzo 1951 alla luce di quanto contenuto nelle sentenze della Suprema Corte di Cassazione (Nr. 2008 e nr. 1624 rispettivamente del 23-04.1959 e del 23-06-1959) in merito alle Distinzioni d’Onore conferiti da case Regnanti ed ex Regnanti che sono nelle condizioni di esercitare il diritto della jus Honorum e dello jus Majestatis e debbano considerarsi ai fini della Legge 178/51 “Ordine non Nazionale”. Una platea attenta ha seguito e partecipato, con la moderazione del Luogotenente Generale alla breve ma significativa Conferenza, al termine della quale il Gran Maestro ha voluto confermare con la consegna dei Decreti, le decisioni del Consiglio Magistrale. Il Decreto di nomina alla guida della Luogotenenza del Nord Italia è stato consegnato a S.E. il Conte Enzo Modulo Morosini di Risicalla e Sant’Anna- Patrizio Veneto. Uomo di grande spessore morale, di infinita Cultura Araldica nonché Curatore dell’Archivio Storico Corner –Morosini e Curatore del Libro d’Oro delle Famiglia Nobili e Notabili Italiane. E’ seguita poi, la Consegna del Decreto alla Nobil Donna Sara Iannone Arcioni, alla quale è stata affidata la Responsabilità quale Delegata Magistrale di Roma e Roma Capitale. Donna di grande Umanità, Sensibilità oltre che animata da una naturale e grande dedizione al prossimo. Al Grande Ufficiale dell’Ordine dei Santi Contardo e Giuliano l’Ospitaliere Bogdan Vasile Marcu (confidenzialmente Mario) è stato consegnato il Decreto di Cerimoniere Vicario di Casa d’Este Orioles e Gran Cerimoniere Vicario dell’Ordine, incarico questo conquistato sul campo, poiché la sensibilità e le doti organizzative sono state fattivamente dimostrate. Il Grane Ufficiale Marcu, quindi coadiuverà e supporterà il titolare degli incarichi appena descritti affidati nell’Aprile del 2015, al Barone Francesco Bitonti. Tanti gli Amici, giunti da più parti d’Italia. Dalla Campania e dalla Basilicata con il Luogotenente per il Sud Italia il Barone Prof. Dott. Vincenzo Mallamaci, dalla Calabria il caro Claudio Greco, dall’Abbruzzo il Prof. Fanini e Signora, dalla Capitale il Prof. Antonio Moretta e Signora, il Dott. Angelo Abbate e Signora, Alessandro D’Orazio e Laura Nuccitelli, la Dott.ssa Rosa Altavilla, la Dott.ssa Floriana Rignanese, tutti accolti con grande Generosità e Signorilità dal Patron del Polo Nautico, il Principe Roberto Schiavone di Favignana. Non è certo passata inosservata la presenza di Monsignor Paolo Cartolari il quale con la simpatia che lo contraddistingue, ha contribuito a far sentire i presenti una vera Famiglia e come in tutte le famiglie, tutti insieme per una Buona Causa. La serata ha avuto proseguo con la cena placee dove gli Illustri Ospiti intervenuti, hanno potuto degustare le specialità marinare della cucina locale , nel corso della quale si è svolta la riffa di beneficenza, il cui raccolto è stato destinato alla Diocesi di Macerata ove nella Cattedrale sono conservate e venerate le Reliquie di San Giuliano l’Ospitaliere. Momenti di gioia e di sana allegria hanno fatto da contorno alle bellissime e bravissime Signore, la Baronessa Donna Lorena dell’Anno, responsabile delle attività umanitarie dell’Ordine e la Dott.ssa Floriana Rignanese capitanate da Donna Sara Iannone Arcioni nella vendita dei Biglietti e nella consegna dei numerosi premi messi a disposizione dalla sua generosità , unitamente ad un prodotto dell’artigianato Calabrese donato per l’occasione dallo Stilista Claudio Greco. L’assegnazione del primo premio, una spilla d’oro con smalti, risalente ai primi anni del secolo scorso, appartenuta alla bisnonna del Gran Maestro e da questi messa a disposizione per la Nobile Causa, ha visto la conclusione della lotteria dando spazio alla Consegna delle Benemerenze dell’Ordine. Benemerenze queste, che per statuto vengono concesse con Decreto Magistrale Motu Proprio e su segnalazione del Luogotenente Generale, ad Associazioni, Enti e Sodalizi che si sono distinti o si distinguono per la loro attività in campo sociale e filantropico al pari vengono conferite a tutte quelle persone fisiche che si sono o si distinguono nelle Arti, nelle Scienze, nella Letteratura. Graditi Ospiti della serata, anche l’Ambasciatore della Liberia presso lo Stato Italiano S.E. Hacuna Rashid Kromah e il Responsabile Commerciale dell’Ambasciata la Dott.ssa Theresa Pethers, ai quali il Gran Maestro ha voluto conferire la Medaglia di Benemerenza dell’Ordine. Il ricavato della serata di Beneficenza è stato immediatamente bonificato sul conto corrente della Diocesi di Macerata.